CARI PAPA’, OGGI CIPOLLATEVI!

CARI PAPA’, OGGI CIPOLLATEVI!

24 Agosto 2019

Il giorno è arrivato! Parte il campionato e arrivano le Cipolline…

Oggi in vendita con La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera il primo dei 30 libri di “Gol!”, la serie che ho inventato con le mitiche Cipolline.

Cari papà, ci sono almeno 11 buone ragioni per cipollarsi in edicola…

  1. Perché le cipolle fanno piangere, ma le Cipolline fanno ridere e divertono i bambini da ormai 13 anni.
  2. Perché in questi anni tanti bambini si sono avvicinati alle Cipolline attratti dal pallone e poi hanno scoperto che la lettura è un gioco meraviglioso.
  3. Perché Gaston Champignon, il simpaticissimo cuoco-allenatore, nel suo ristorante “Petali in pentola” cucina piatti a base di fiori e usa le pentole anche per allenare le Cipolline.
  4. Perché mister Champignon insegna alle Cipolline che “chi si diverte, non perde mai” e intanto allena al fair-play e ai valori dello sport anche i lettori.
  5. Perché il portiere Spillo, che mangia troppe meringhe, è un po’ cicciotto e il numero 10 Dante ha gli occhiali e gambe da grissino. Ma per giocare nelle Cipolline non serve un fisico da campione, basta la passione.
  6. Perché Becan è albanese, Joao brasiliano, Rafa spagnolo. Lo spogliatoio delle Cipolline è aperto a tutti, non ha confini. Infatti la serie “Gol!” è tradotta in 15 nazioni. Anche in Cina!
  7. Perché nelle Cipolline giocano anche le bambine e tante bambine leggono “Gol!”. Sara e Lara, che non ne potevano più della danza, ora si lanciano in scivolata e sono diventate due tigri della difesa.
  8. Perché gli ultrà delle Cipolline sono uno scheletro di nome Aiuto e un gatto dormiglione di nome Pentola.
  9. Perché Tommi, il capitano, ha un debole per la bellissima ballerina Egle. Non solo pallone, anche storie di amicizie e piccoli cuori che battono.
  10. Perché le Cipolline viaggiano spesso, da Parigi al Brasile, e insegnano la geografia.
  11. Perché, per le Cipolline, gli avversari sono amici che giocano con una maglia diversa. Infatti alla fine della partita li salutano sempre con una stretta di mano.

#LuigiGarlando

cipolline

3

commento

3 commenti


Letizia Fedrigoni

3 mesi fa

Ciao Luigi, voglio dirti tre cose: 1) Mi piacciono un sacco i tuoi libri e li leggo subito dopo mio fratello; 2) Ammiro Lara e Sara per il loro coraggio; 3) Faccio danza, ma amo il calcio!!!!


simone fabbri

6 mesi fa

CARO LUIGI GARLANDO VOGLIO CHIEDERTI QUANTO CONTINUERAI A SCRIVERE I LIBRI DI GOL! HO 10 ANNI E MI PIACCIONO TANTISSIMO I LIBRI DI GOL! VOLEVO CHIEDERTI ANCHE IN CHE LIBRO LE CIPOLLINE SI LASCIANO . ASPETTO UNA RISPOSTA .CHI SI DIVERTE NON PERDE MAI . CIPO-CIAO


Alessandro Granzotto

8 mesi fa

Ciao Luigi Garlando devo dirti delle cose la prima è che i tuoi libri mi piacciono un botto e chiedo sempre a mio papà di comprarmi tanti libri. Perché a me piace tantissimo leggere. Oggi ho preso il capitolo 15. E oggi ho aperto anche il tuo sito e ho visto che vendi i libri fino a trentesimo capitolo con la gazetta dello sport e penso che mio papà meli compra tutti e trenta con 180 euro PS aspetto una tua risposta ciao. forza cipolline

Lascia un commento


Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego.